Viste di luoghi dell'ambito
Centro Antiviolenza e Casa di Emergenza
Centro Antiviolenza "Parla con Noi" / Casa di Emergenza

 

 


Il Centro Antiviolenza "Parla con noi" è un punto di riferimento per tutte le donne che subiscono maltrattamenti, violenze fisiche e psicologiche.
A disposizione delle utenti ci sono le operatrici di accoglienza e le componenti dell’associazione “Percorso Donna", costituita da avvocatesse, psicologhe ed altre figure professionali che mettono a disposizione le loro competenze.
Le prestazioni fornite sono completamente gratuite e sono garantiti riservatezza ed anonimato.
Il Centro persegue l’obiettivo di poter rappresentare, per le donne che vi accedono, un luogo sicuro e  non giudicante,  dove poter portare la propria storia e dove poter esercitare liberamente le proprie scelte ed essere sostenute nella definizione e realizzazione del proprio progetto di uscita dalla violenza.

I servizi offerti: ascolto, sostegno, informazioni, colloqui di consulenza professionale  psicologica e legale;
orientamento e accompagnamento all’utilizzo dei servizi presenti sul territorio; sostegno  nel cercare soluzioni per ospitalità temporanea alle vittime e ai loro figli minori quando sia necessario un allontanamento dal proprio domicilio in collaborazione con la Casa di Emergenza.

Per accedere al Servizio è necessario fissare un appuntamento telefonando  al  n. 0721 639014 o scrivendo a   parlaconnoi@provincia.ps.it    oppure attraverso il numero nazionale  1522
Nelle giornate di chiusura   è  sempre attiva una segreteria telefonica H24

ORARI:

Accoglienza telefonica e colloqui su appuntamento:

lunedì dalle 10 alle 13

mercoledì dalle 8.30 alle 12.30

giovedì dalle 14 alle 18

venerdì dalle 9 alle 13

Consulenze psicologiche :

martedi dalle 14 alle 17

giovedi dalle 10 alle 13

Colloqui informativi di carattere legale:

giovedi dalle 16 alle 18

  

Il Centro è parte di una rete territoriale contro la violenza della quale fanno parte le Forze dell’Ordine, i Servizi Socio Sanitari del territorio e i Comuni.
Il Centro antiviolenza  svolge anche  attività rivolte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle diverse forme di violenza e attività di prevenzione nelle scuole.

                                                       ^^^^^^^^^^

Casa di Emergenza a valenza regionale


La Casa di Emergenza è nata per rispondere al bisogno di un rapido allontanamento da casa a causa di una situazione di pericolo. Si trova  nel territorio pesarese ma ospita le donne vittime e i loro figli minori provenienti da tutta la Regione Marche.
E’ stata istituita  grazie ad un progetto ministeriale al quale hanno partecipato in partenariato importanti soggetti istituzionali: Comune di Pesaro,  Regione Marche, province Marchigiane, Cooperativa la Gemma .

Alla Casa si accede solo previa segnalazione dei soggetti autorizzati appartenenti alla Forze di Polizia, agli operatori dei servizi sociali, responsabili dei Pronto Soccorso  e dei Centri antiviolenza regionali.
La struttura può ospitare contemporaneamente quattro donne e tre bambini. L’uscita dalla casa di emergenza avviene dopo quattro giorni.La Casa garantisce tutela e protezione all’inizio di un lungo percorso che la donna dovrà affrontare e che prevede il coinvolgimento di altri servizi territoriali.

www.provincia.pu.it/pariopportunita

 

                                                   ^^^^^^^^^^                                  

Sottoscritti dalla rete antiviolenza del territorio della Provincia di Pesaro e Urbino i protocolli antiviolenza

Il 7 ottobre 2016 sono stati sottoscritti dalla rete antiviolenza del territorio della provincia di Pesaro e Urbino il protocolli d’intesa istituzionale di rete e il protocollo operativo per contrastare la violenza nei confronti delle donne
I protocolli coinvolgono l’ Ambito territoriale sociale n. 1 (Pesaro), Ats n. 3 (Cagli), Ats n. 4 (Urbino), Ats n. 5 (Carpegna), Ats n. 6 (Fano), Ats n. 7 (Fossombrone), Provincia di Pesaro e Urbino, Regione Marche, Prefettura, Questura di Pesaro, comando provinciale dei Carabinieri, azienda ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord”, Asur Marche – Area vasta n. 1 (Pesaro, Fano, Urbino), Ordine dei medici chirurghi della provincia di Pesaro e Urbino, Ordine degli psicologi della regione Marche e Ufficio scolastico regionale per le Marche
I soggetti firmatari  si impegnano a “creare e attuare un piano di azioni al fine di conoscere e contrastare i vari aspetti del problema, in sinergia con gli altri partner istituzionali della rete antiviolenza”. Si impegnano inoltre a realizzare e promuovere iniziative di informazione e sensibilizzazione per sviluppare una cultura più attenta alla questione
Il coordinamento della rete fa capo all’Ats n. 1 di Pesaro.

[Download] Attivita dei Centri Anti Violenza 2014 DATI Osservatorio reg
[Download] L.R.32-2008 INTEGRATA DA L.R. 23-12
[Download] art 13 14 27 Legge 32 2014
[Download] DGR 451 15-1 Requisiti Intesa 2014 -
[Download] LINEE GUIDA ANCI-DiRE versione finale
[Download] protocollo istituzionale
[Download] protocollo operativo
W3C xhtml W3C Css